Ambulatorio senologia del ‘Busacca’: “Accesso con percorsi sicuri”

L’Asp 7 di Ragusa non ferma la lotta contro il tumore al seno con un servizio organizzato nel rispetto delle norme anti Covid-19

-Pubblicità-

SCICLI – La lotta contro al tumore al seno non si ferma davanti alla pandemia.

All’ospedale “Busacca” di Scicli proseguono i servizi ambulatoriali, di diagnostica strumentale e di screening, effettuati in totale sicurezza e nel rispetto delle norme anti contagio.

Lo garantisce l’Asp 7 di Ragusa che ha organizzato per le donne che intendono accedere al servizio “un percorso altamente ‘protetto’ dove il rischio è ridotto al minimo e, pertanto, risulta ingiustificata ogni forma di prevenzione e di rinuncia alle prestazioni programmate o da programmare presso le strutture predisposte”.

Dall’azienda sanitaria provinciale, infatti, sono state previste e attivate delle procedure per la sanificazione dei locali e per la protezione degli operatori e dei pazienti, anche con dei tamponi rapidi a cui sottoporsi obbligatoriamente prima di ogni prestazione.

Il direttore generale dell’Asp di Ragusa, Angelo Aliquò, ha invitato le donne a continuare ad accedere al servizio di senologia senza alcuna riserva.

Nella foto Angelo Aliquò

“Noi non ci fermiamo e non ci possiamo fermare perché il tumore al seno deve essere combattuto e le cure non possono aspettare. Questo è un servizio –conclude Aliquò- specificamente dedicato a tutte coloro che devono affrontare la malattia”.