Pallamano: lo Scicli Sport Club sfiora la vittoria a Mazara del Vallo

Gli sciclitani pareggiano contro il Giovinetto - CAMPIONATO REGIONALE, SERIE B MASCHILE

-Pubblicità-

GIOVINETTO PETROSINO 28

SCICLI SPORT CLUB 28

(13-12 p.t.)

Giovinetto Petrosinio: Lipari F. – Adamo Gab. – Adamo Gior. (3) – Asimionesi A. (4) – Battello F. (1) – Castelli M. (1) – De Vita G. (13) – Mannone G. (1) – Marino F. – Marino A. (2) – Mistretta S. – Modello P. – Pantaleo G. (1) – Pellegrino G. (2) – Pizzo V. – Allenatore: Tommaso Fiorino.

Scicli Sport Club: Lombardo D. – Occhipinti G. – Dudija T. – Carbone M. – Ammatuna L. (3) – Donzella B. (4) – Marino B. (1) – Parisi E. (1) – Oddo L. (3) – Ciavorella G. (7) – Causarano M. (6) – Ficili G. – Gulino R. (3) – Iacono M. Allenatore: Luigi Ciavorella.

Arbitri: Pietro Pollaci di Palermo e Vincenzo Clemente di Bagheria

Ammoniti: Pellegrino (Giovinetto); Ammatuna e Marino (Scicli).

PALLAMANO – Torna da Mazara del Vallo con in tasca un pareggio lo Scicli Sport Club, dopo la gara disputata contro il Giovinetto Petrosino. Le formazioni si sono equivalse: nessuna delle due è riuscita a prendere il largo sull’altra.

Nonostante sia prevalso l’equilibrio in campo, la partita si è giocata su ritmi intensi con entrambe le squadre pronte a replicare con successo alle reti subite.

Ad uscire dal campo con un filo di delusione è però lo Scicli Sport Club che sfiora la vittoria, mancata per non aver gestito al meglio delle possibilità gli ultimi 120 secondi del match. Per i ragazzi allenati da Luigi Ciavorella si tratta del secondo risultato utile di fila ottenuto lontano da casa, in questo campionato regionale di Serie B maschile.

Fischio d’inizio e lo Scicli Sport Club parte subito forte. Gli sciclitani prima si portano avanti, grazie alla concretezza del loro pivot Causarano, ma poi vengono raggiunti dai locali, che rispondo con De Vita (3-3).

Il Giovinetto dopo un testa a testa, prova l’allungo, andando sul +3. Il momentaneo vantaggio dei padroni di casa viene subito annullato dagli ospiti che, con Ammatuna e Ciavorella, riportano in parità il match, 8-8.

Il primo tempo dunque procede in equilibrio, fino a pochi secondi dalla sirena, quando il Giovinetto trova il jolly con De Vita e chiude in vantaggio la prima frazione di gioco (13-12).

Gli avversari tornano in campo motivati per l’inizio del secondo tempo. Il Giovinetto tiene bene il campo, mantenendo due reti di vantaggio sugli ospiti nei primi 10 minuti della ripresa (18-16). Lo Scicli non ci sta e piazza un improvviso break di 5 reti consecutive: a metà della seconda frazione di gioco i biancoazzurri conducono la gara con il punteggio di 18 a 21.

Gli sciclitani sembrano avere in pugno la partita. Sfiorano anche la rete del +4, ma i padroni di casa riescono nuovamente ad impattare sul 21-21.

Lo Scicli prova a spezzare l’equilibrio: ci riesce a meno di tre minuti dal fischio finale con Ciavorella che realizza e fissa il punteggio sul 27-28.  Successivamente viene annullata a Donzella una rete che probabilmente avrebbe permesso agli ospiti di chiudere definitivamente i conti.

Ma la gara è destinata al pareggio. I padroni di casa, complice un errore della retroguardia sciclitana, riescono a trovare il pari con Asimionesi. Lo Scicli tenta fino all’ultimo di portare a casa l’intera posta in palio: restano solamente 40 secondi, insufficienti per riuscire a trovare lo spazio per tirare in porta. La partita finisce in parità, 28 a 28.

Poteva e doveva essere la prima vittoria in campionato”, ha commentato al termine della gara il tecnico dello Scicli Sport Club, Luigi Ciavorella.

Sono soddisfatto della reazione dei ragazzi e della crescita dimostrata in queste ultime due gare. Pensiamo ora alle nostre prossime avversarie che ci attendono in campionato. Ci stiamo preparando al meglio –conclude Ciavorella- per farci trovare pronti con le prime della classe.

Adesso lo Scicli avrà la possibilità di scalare la classifica con due gare in casa, domani con il Marsala e martedì 16 febbraio il recupero con l’Avola, dove dovrà sfruttare al massimo il fattore campo, per dare la svolta definitiva a questo campionato.