L’Ebt Ragusa spiega alle imprese del terziario le novità per l’esonero assunzioni di lavoratrici

Fornite una serie di indicazioni importanti

-Pubblicità-

RAGUSA – Anche le imprese sciclitane del terziario riceveranno dall’Ente bilaterale del terziario di Ragusa una serie di indicazioni in merito all’esonero per le assunzioni di donne lavoratrici effettuate nel biennio 2021-2022, introdotto dalla Legge di Bilancio 2021.

“L’incentivo –si legge in un comunicato dell’Ebt- è riconosciuto nella misura del 100 per cento dei complessivi contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro, nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui spetta per: le assunzioni a tempo determinato; le assunzioni a tempo indeterminato; le trasformazioni a tempo indeterminato di un precedente rapporto agevolato”.

“Il requisito di svantaggio della lavoratrice (stato di disoccupazione da oltre 12 mesi o rispetto, in combinato con ulteriori previsioni, del requisito di “priva di impiego”) –è spiegato dall’Ebt Ragusadeve sussistere alla data dell’evento per il quale si intende richiedere il beneficio, ovvero alla data di assunzione e non a quella dell’eventuale proroga o trasformazione del rapporto a tempo indeterminato. Se, invece, il beneficio viene richiesto per una trasformazione a tempo indeterminato, senza avere richiesto lo stesso per la precedente assunzione a termine, il rispetto del requisito è richiesto alla data della trasformazione”.

L’Ebt Ragusa chiarisce, inoltre “che l’Inps ha precisato che il beneficio può trovare applicazione anche: nelle ipotesi di trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti a termine non agevolati e che, in tali fattispecie, l’incentivo spetta per 18 mesi a decorrere dalla data di trasformazione; in caso di proroga del rapporto, effettuata in conformità alla disciplina del rapporto a tempo determinato, fino al limite complessivo di 12 mesi. Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli uffici dell’Ebt Ragusa in via Roma 212 al numero telefonico 0932.622522”.