SCICLI – Senza il coinvolgimento attivo dei cittadini non c’è differenziata. Di questo ne è convito Giorgio Vindigni, che punta a incentivare comportamenti virtuosi e buone pratiche per accrescere la quantità e la qualità dei rifiuti da riciclare, con l’obiettivo di abbattere i costi di smaltimento.

Su come farlo il candidato Sindaco non ha dubbi: a suo modo di vedere bisogna “premiare” chi differenzia correttamente, con una riduzione significativa della Tari.

Da qui si sviluppa lo schema tracciato da Vindigni per “fare di Scicli un modello da seguire in materia di sostenibilità ambientale”. Un concetto da lui approfondito in una comunicazione-video elettorale che pubblichiamo in alto.