Emergenza rifiuti, una ordinanza del sindaco Giannone

Per affrontare i disservizi di cui il Comune non ha colpa

559
-Pubblicità-

SCICLI – Il sindaco di Scicli, Enzo Giannone, ha firmato una ordinanza con cui permette al Comune di affrontare l’emergenza rifiuti dopo che il Governatore della Regione Siciliana ha disposto un limite al conferimento presso la discarica catanese di Sicula Trasporti.

Il sindaco ha ordinato alla ditta affidataria del servizio di raccolta in città di posizionare 100 cassonetti stradali, al fine di affrontare il momento di crisi, soprattutto nel centro storico di Scicli e delle borgate.

I cittadini non dovranno esporre la frazione umida prima delle 20 al fine di evitare la fermentazione dei rifiuti a causa del caldo.

Laddove non c’è il porta a porta gli utenti dovranno conferire la frazione umida nei cassonetti dedicati.

E’ vietato conferire carta e vetro, cartone e alluminio nei cassonetti destinati alla frazione umida e indifferenziata. Ciò al fine di ridurre al minimo la quantità di rifiuti prodotta durante l’emergenza.

Giannone ha chiesto a Crocetta di autorizzare anche Scicli, dopo Ragusa, a conferire nella discarica di Cava dei Modicani.

Comune di Scicli.