Il Tennis Club Scicli tira le somme di una stagione rivelatasi più che positiva

Roberto Tasca: “In primavera pronti a ripartire con obiettivi sempre di vertice”

342
-Pubblicità-

TENNIS – Si è conclusa con la disputa del master regionale di IV categoria la stagione sportiva 2017-2018 del ‘Tennis Club Scicli’. Una stagione agonistica intensa e ricca di soddisfazioni per i tennisti allenati dal maestro Roberto Tasca, dimostrando, prova dopo prova, talento e buoni margini di crescita. Nella categoria squadre il Tennis Club Scicli non sfigura: buona stagione per la D1 maschile che sfiora la promozione in serie C, mentre le ragazze conquistano una meritata salvezza nel campionato regionale di serie C femminile. Passando all’attività individuale protagonista Giuseppe Giglio che dal prossimo anno verrà classificato in serie B maschile, primo seconda categoria maschile in città. Tra i più piccoli continua pian piano a mettersi in evidenza Edoardo Tasca che, dopo aver ben figurato in diversi tornei anche fuori dalla Sicilia, si qualifica per il master finale regionale under 10 conquistando un importante piazzamento al 5° posto. Proseguendo con i master giovanili di fine anno da segnalare la vittoria di Noemi La Cagnina tra gli under 14 siciliani. Un’altra ragazza, che in questi anni ha lavorato molto per migliorarsi è Miriam Buonuomo; arriva anche per lei una bella vittoria al master regionale di IV categoria disputatosi qualche settimana fa a Catania. Anche in Terza categoria, dopo un’intensa stagione che ha visto in campo un buon numero di tennisti sciclitani, arriva il master finale. Protagonisti i portacolori del Tennis Club Scicli con un importante piazzamento in 5^ posizione per Giada Di Paola e l’ottima finale raggiunta e disputata da Marco La Cagnina che porta a casa un secondo posto oltre la numerose vittorie negli incontri individuali disputati durante la stagione appena conclusa. “La stagione conclusasi–afferma il maestro Roberto Tasca- si è rivelata importante. Siamo entusiasti e orgogliosi dei risultati ottenuti dai ragazzi che, giorno dopo giorno, continuano a stupirci per il loro impegno e prestazioni. Un ringraziamento particolare –conclude Tasca- va riservato allo staff tecnico e alla dirigenza, costantemente impegnati in un anno per noi molto difficile per la precarietà nell’utilizzo della struttura”.