Scicli: uno spiraglio per la ‘Caffetteria San Bartolomeo’, servirà caffè fino all’Epifania

Stamattina al bar è arrivato l'ufficiale giudiziario che ha rinviato la chiusura a dopo le feste natalizie

-Pubblicità-

SCICLI – Per Guglielmo Giannì, titolare della storica “Caffetteria San Bartolomeo’ c’è un attimo di respiro. La chiusura ‘forzata’ del suo locale è stata rinviata a dopo le feste natalizie. Nonostante la gestione dell’attività sia in attivo e i bonifici per la locazione vengono effettuati puntualmente, il proprietario dell’immobile ha deciso lo sfratto. Oggi alla presenza del proprietario dell’immobile, dell’Ufficiale giudiziario e del proprietario della caffetteria San Bartolomeo, il quale si è avvalso della consulenza del dott Christian Catera, in un clima di totale distensione, si è tenuto un rinvio del rilascio dell’immobile. Il proprietario dell’immobile -non rinnovando al Giannì il contratto di locazione- aveva chiesto al Giannì di liberare il piano terra dell’immobile/bar in vista della futura vendita di tutto il complesso. Tuttavia, il proprietario della caffetteria, che ha sempre pagato in anticipo ciascun canone di locazione, ha prestato la disponibilità a rimanere nella struttura anche aumentando il canone di affitto, chiedendo la possibilità di restare a svolgere la propria attività fino a quando il futuro nuovo proprietario dell’intero immobile non deciderà se sarà interessato a continuare a cedere in locazione il locale adibito al bar o meno. In alternativa, Giannì si è detto disponibile all’acquisto del piano attualmente adibito al bar. Non resta che aspettare la prima decade del 2020.