Una sciclitana a capo della cardiologia dell’ospedale “Maggiore” di Modica

Si tratta della dottoressa Sabina Ficili

367
Nella foto la dottoressa Sabina Ficili
-Pubblicità-

SCICLI – E’ la sciclitana Sabina Ficili il nuovo primario dell’UOC di Cardiologia dell’ospedale “Maggiore” di Modica. Nata a Scicli nel 1968, la dottoressa Ficili arriva dall’ospedale San Filippo Neri di Roma. Nella terna degli idonei è stata scelta lei con un punteggio che ha distaccato di molto gli altri candidati. Laureatasi in Medicina e Chirurgia all’Università Cattolica del Sacro Cuore, con votazione di 110/110 e lode, la dottoressa Ficili ha ottenuto nel 1993 l’abilitazione all’esercizio professionale nella medesima università. Quattro anni più tardi, nel 1997, consegue la specializzazione in Cardiologia all’Università Cattolica del Sacro Cuore. La dottoressa Ficili vanta anche una rilevante esperienza all’estero, tra il 1996 e il 2009: al “Mayo Clinic’s Division of Cardiovascular Diseases”; nel laboratorio di elettrofisiologia del Dipartimento del’Hopital Europèen Georges-Pompidou e nel laboratorio di elettrofisiologia dell’ospedale Haut -Lèveque CHU di Bordeaux in Francia diretto dal Prof Michel Haissaguerre. La dottoressa Ficili ha partecipato ad attività di ricerca come il progetto: Markers bio-immunologici ed ecocardiografici di rigetto di trapianto cardiaco in età pediatrica in collaborazione con ospedale Gesù di Roma, anno 1998. Ed ancora attività di ricerca clinica dal 2003 al 2010, riguardante lo studio della caratteristiche clinico-diagnostche finalizzata all’individuazione di indicatori precoci per prevenzione della morte improvvisa in soggetti con sindrome di Brugada. Ha partecipato come investigator allo studlio multicetrico Global Registry of Acute Coronary Events 1996-2000. Dal 2005-al 2008 come investigator nello studio multicentrico CardioSIS. Al suo attivo anche numerose pubblicazioni.