“Scicli, bisogna pedalare! Si sperimenti una pista ciclabile Donnalucata-Playa Grande”

Lo chiede il Partito democratico

-Pubblicità-

SCICLI – “Ripartiamo dalle 2 ruote”, è il titolo di un documento del partito democratico di Scicli, in cui propone l’attuazione di percorsi ciclabili e pedonali (attualmente esiste solo il collegamento lungo  Sampieri-Marina di Modica), nel tratto di strada che congiunge Donnalucata (dalla fine del lungomare di Ponente) a Playa Grande. IL Pd indica anche come fare per realizzare la ciclabile. “La proposta, pervenuta da alcuni cittadini e da noi accolta con favore –si legge nella nota- è avviare da subito un percorso ciclabile e pedonale attraverso una sperimentazione che, allo stato attuale preveda soltanto l’utilizzo della segnaletica orizzontale e una parziale deviazione del traffico”. Come? “L’idea –spiega il Pd- è di delimitare la carreggiata per permettere la creazione di un percorso ciclabile deviando il traffico automobilistico in entrata”. Il Pd aggiunge: “Per quanto riguarda la ciclabilità, allo scopo di cofinanziare interventi finalizzati alla promozione e al potenziamento di percorsi di collegamento urbano, destinati alla mobilità ciclistica, è istituito, nello stato di previsione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, il Fondo per lo sviluppo delle reti ciclabili urbane, con una dotazione di 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024. Il Fondo –prosegue la nota- finanzia il 50% del costo complessivo degli interventi di realizzazione di nuove piste ciclabili urbane posti in essere da comuni ed Unioni di comuni”. Intanto la città riflette sul proprio futuro attraverso un confronto sul PRG (Piano regolatore generale) che sta tenendo conto di diverse tematiche tra le quali quella ambientale e sulla sostenibilità dei mezzi di trasporto.