I carabinieri arrestano uno sciclitano di 24 anni

Il giovane è accusato di evasione, lesioni personali e porto abusivo di oggetti atti ad offendere

-Pubblicità-

SCICLI – I Carabinieri della Compagnia di Modica nel corso dello scorso fine settimana hanno messo in campo un servizio di controllo del territorio volto a prevenire ogni forma di illegalità e garantire un sereno svolgimento della movida e del periodo vacanziero. Nel pomeriggio di sabato i militari dell’Arma hanno arrestato a Scicli un giovane del luogo, Giuseppe Pisana di 24 anni. Il 24enne ha messo in atto un’aggressione di un proprio conoscente. Tutto è cominciato, si legge in un comunicato dei carabinieri, con una piccola festicciola in casa a base di alcool e droga con alcuni amici. Successivamente, per futili motivi, è iniziata una lite tra l’aggressore, peraltro sottoposto agli arresti domiciliari con divieto di incontrare altri soggetti e naturalmente di uscire di casa, ed un conoscente. Il giovane ha preso un machete ed ha iniziato a colpire il proprio amico cagionandogli delle ferite alle mani, ma sono prontamente intervenuti i Carabinieri della Tenenza di Scicli e di Donnalucata. Il ragazzo è stato fermato ed il machete sequestrato, e nella successiva perquisizione è stata rinvenuta a casa del soggetto un quantitativo di marijuana per uso personale. Le operazioni si sono concluse con l’arresto di Giuseppe Pisana per evasione e per lesioni personali, porto abusivo di oggetti atti ad offendere. L’uomo è stato segnalato alla Prefettura di Ragusa per uso personale di stupefacenti, ed, al termine delle formalità è stato tradotto presso il Carcere di Noto, a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa di giudizio.