La “straordinaria” apertura di Palazzo Beneventano: successo di visite

L’associazione culturale Tanit Scicli spiega come è andata

-Pubblicità-

SCICLI – La tanta curiosità della vigilia si è tramutata in un successo di visite. “Buona la prima”, verrebbe da dire, per Palazzo Beneventano che lo scorso fine settimana ha aperto le sue porte a turisti e visitatori.

Una storica apertura per l’edificio nobiliare, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, svelatosi al pubblico in occasione del primo dei tre appuntamenti in programma dell’edizione 2020 del Festival “Le Vie dei Tesori”.

La gestione del “gioiello” simbolo del barocco in Sicilia è stata affidata nelle mani di Tanit Scicli. Determinanti affinché lo storico palazzo potesse essere visitabile l’Amministrazione comunale e il consenso prezioso delle famiglie Sgarlata e Piccione, proprietarie dell’immobile.

E’ la stessa associazione culturale gestrice del sito a fare un breve resoconto sull’apertura straordinaria del Beneventano.

La fruizione culturale del palazzo –afferma Vincenzo Burragato, presidente di Tanit Scicli- è sicuramente una delle novità più attese quest’anno de ‘Le Vie dei Tesori’, manifestazione affermata e di grande respiro che coinvolge in tutta la Sicilia centinaia di siti culturali”.

Tanta la soddisfazione per Tanit Scicli. “Grande era l’attesa in città –spiega Burragato- per l’apertura del palazzo nobiliare, sicuramente uno degli eventi culturali più importanti degli ultimi anni a Scicli. Possiamo dire che è stato un enorme successo, considerate le centinaia di visite registrate”.

Palazzo Beneventano ha lasciato tutti a bocca aperta –aggiunge Burragato- con le sue stanze preziose di affreschi, stucchi e pavimenti originali, da noi allestite, con testimonianze della vita di due fra gli ultimi Beneventano vissuti a palazzo, vale a dire Agostino, a capo del comitato segreto rivoluzionario a Scicli nel 1848 e nel 1859, e Giuseppe Federico, baritono di fama mondiale durante l’ottocento”.

A questo –conclude il presidente di Tanit Scicli- si sono aggiunte notizie sul blasone e la famiglia che, grazie alla scoperta della struttura e ai sui locali come la cucina e l’alcova, oltre agli splendidi affacci dai balconi barocchi rinomati in tutto il mondo, hanno reso davvero unica la visita di curiosi e viaggiatori”.

L’apertura di Palazzo Beneventano sarà replicata nei prossimi due weekend (sabato 10 e domenica 11 ottobre e i successivi 17 e 18 ottobre; sono consigliate le prenotazioni presso www.leviedeitesori.com).