Capitale della Cultura 2022: Scicli candidatura debole?

L’amministrazione comunale respinge le critiche sull’esclusione e parla di candidatura “opportuna e meritata”

-Pubblicità-

SCICLI – Seconda esclusione consecutiva per Scicli dall’elenco delle prime 10 città finaliste per il titolo di Capitale italiana della Cultura 2022.

In città si è aperto un dibattito. Sono due gli schieramenti formatisi: c’è chi sostiene che la candidatura fosse opportuna e chi, invece, la ritiene “un passo più lungo della gamba”.

SVN ha sentito alcune persone che nei giorni scorsi hanno espresso pubblicamente il proprio pensiero sull’esclusione di Scicli.

Sono stati intervistati il maestro Marcello Giordano Pellegrino e la consigliera comunale Marianna Buscema, che hanno parlato di una candidatura “frettolosa” di Scicli, ed ancora Vincenzo Burragato, dell’associazione “Tanit Scicli”, e l’assessore alla Cultura, Caterina Riccotti, che hanno difeso, invece, la scelta di candidarla.