Scicli: il gattile non c’è più!

Sindaco Marino: “I locali dell’ex scuola elementare di San Giovanni Lo Pirato saranno destinati alla funzione prevista, centro diurno per anziani”

-Pubblicità-    

SCICLI – I gatti lasciano l’ex scuola elementare di San Giovanni Lo Pirato. Il Comune di Scicli lo scrive in un comunicato stampa, accompagnato da alcune foto che mostrano i locali vuoti.

Il sindaco Mario Marino nella nota comunica che “la struttura è tornata nella piena fruibilità dell’Ente, poiché sono state completate le procedure di sterilizzazione e adozione dei felini”.

Il primo cittadino ripercorre la vicenda che portò all’impiego dell’ex edificio scolastico della zona rurale come rifugio temporaneo.

Ad agosto, grazie all’intervento della Polizia Locale e dei Carabinieri, sono stati liberati oltre 50 gatti che si trovavano costretti ad essere all’interno di un garage. Durante l’operazione, erano presenti, tra gli altri, i volontari dell’Ente Nazionale Protezione Animali. Proprio all’Enpa sono stati affidati i felini, sia per la somministrazione delle necessarie cure che per le procedure di adozione. Le sterilizzazioni sono state affidate all’Asp di Ragusa”.

“Gli oltre cinquanta animali liberati – prosegue Marino – erano stati collocati in una struttura temporanea che, per questioni di urgenza, di agibilità e di igiene, è stata individuata dall’Asp, di concerto con i Nas dei Carabinieri, presso l’ex scuola di San Giovanni lo Pirato”.

“Questa scelta, indipendente dalla volontà del Comune di Scicli, è stata presa dopo aver visionato varie strutture comunali. Ora, considerato il trasferimento, da parte dell’ENPA, dei felini risultati malati in apposite strutture, per la somministrazione delle terapie, l’ex scuola – conclude il Sindaco – è tornata libera e fruibile, nella piena disponibilità del nostro Comune per essere destinata ad ospitare un centro diurno per anziani. Esattamente come avevamo detto e ribadito in più occasioni”.