Scicli: l’istituto “Q. Cataudella” amplia la sua offerta formativa

Saranno avviati due progetti PON – FSE

-Pubblicità-

SCICLI – “L’officina virtuale 2.0” e “Potenziamo le nostre competenze di base”, il titolo dei due progetti che saranno avviati all’Istituto superiore “Q. Cataudella”, dopo che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ne ha autorizzato il loro espletamento. Entrambi i progetti, elaborati dal “Cataudella”, rientrano nel P.O.N. (Programma Operativo Nazionale) “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020.

Il primo progetto “L’officina virtuale 2.0” si compone dei seguenti moduli autorizzati e finanziati con 17.046,00 euro, destinati agli alunni dell’istituto:

– “Imparare a fare impresa”: 30 ore
– “Dall’idea al progetto”: 30 ore

– “Organizzare e relazione in un’impresa 3.0”:
30 ore

Il progetto “L’officina virtuali 2.0”, assieme all’attività didattica quotidiana, ha come scopo la formazione di individui che siano in grado di prendere decisioni motivate, libere e responsabili.
 La proposta progettuale mira a sviluppare competenze e conoscenza legate al “fare impresa”, con particolare attenzione alle nuove opportunità determinate dalla new economy. In particolare saranno approfondite tematiche relative alla promozione della cultura d’impresa, allo sviluppo di specifiche competenze per lo sviluppo di un’idea progettuale in opportunità d’impresa attraverso tutte le sue fasi e di specifiche competenze organizzative e relazionali.

Il secondo progetto “Potenziamo le nostre competenze di base”, invece, prevede dei moduli autorizzati e finanziati con 42.652,50 euro:

– “Raccontiamo il nostro territorio”: 30 ore

– “Matematica oggi”
: 30 ore
– “Consolidiamo le competenze di matematica”
: 30 ore

– “Certifichiamo le competenze linguistiche in Inglese B1”
: 60 ore
– “Certifichiamo le competenze linguistiche in Inglese B2”
: 100 ore

L’obiettivo del progetto “Potenziamo le nostre competenze di base” mira a un considerevole consolidamento e potenziamento delle competenze di base.
 Nei moduli collegati al potenziamento della lingua italiana e delle abilità matematiche saranno trattati tematiche e problemi ispirati a situazioni reali, proponendo percorsi diversificati per valorizzare le diverse intelligenze degli studenti e prevenire fenomeni di disaffezione allo studio o di dispersione scolastica. In particolare, si punterà su una tecnica di insegnamento per scoperta, attuata attraverso lavori individuali o di gruppo. Per i moduli inerenti alle certificazioni linguistiche e informatiche l’uso dei laboratori sarà fondamentale per il raggiungimento delle competenze richieste.

I moduli dei due progetti mirano a raggiungere priorità e traguardi del RAV sulla base delle quali è stato sviluppato il Piano di Miglioramento e il PTOF. Le metodologie di insegnamento saranno adattate ai diversi moduli. Si cercherà di realizzare il coinvolgimento e la motivazione degli studenti attraverso vari modi: metodi induttivi, strategie partecipative, didattica laboratoriale, uso delle nuove tecnologie. 
Tutti i moduli prevedono innovazioni sia didattiche sia strumentali. Tutte le attività progettuali saranno accompagnate dall’utilizzo di sussidi didattici multimediali (lim, pc, tablet).