Al Villaggio Jungi inaugurata una sala di lettura

Nei locali del “Centro di incontro” del quartiere

-Pubblicità-

SCICLI – E’ stata inaugurata ieri sera, nei locali del “Centro di incontro” del Villaggio Jungi, la sala di lettura “Filusi”. Al progetto hanno lavorato l’associazione “Primo Maggio” e il Comune. La nuova sala di lettura, nata anche grazie all’impegno di Luigi Fidone, sarà dotata di circa 4000 mila libri che potranno essere fruiti da chiunque in un luogo aperto al confronto e al dibattito culturale. “Nel giorno dell’anniversario della strage di via D’Amelio e dell’uccisione del giudice Paolo Borsellino, -ha detto l’assessore alla Cultura Caterina Riccotti– ci è sembrato bello e significativo ricordare in questo modo il sacrificio di quegli eroi. Come diceva Leonardo Sciascia, la mafia si combatte con la cultura e la formazione. Questa sera Scicli ha rinnovato l’invito di Sciascia: i libri per la crescita civile di una città”.