Nuova “casa” per le Donne di Scicli

L’associazione si trasferisce in via Malpighi

-Pubblicità-

SCICLI – Le Donne di Scicli hanno una nuova “casa” grazie alla convenzione siglata ieri con l’amministrazione comunale. Con la sottoscrizione del documento, la “Casa delle Donne” riceve le chiavi dell’immobile di via Malpighi di proprietà del Comune. La concessione dei locali darà modo all’associazione, oltre a usufruire di spazi dedicati esclusivamente alle sue attività, di operare con più incidenza sul territorio ed essere più vicina alle donne della comunità locale.

Da oggi -afferma la presidente della “Casa delle Donne” di Scicli, Melania Carrubba- non ci limiteremo agli eventi periodici che hanno scandito il nostro impegno nel tempo, o a servizi di volontariato, pur preziosi, come è avvenuto per l’emergenza Covid-19, ma la Casa sarà aperta a chiunque vorrà spendersi con le donne e per le donne. Sarà luogo di laboratori e di occasioni che proietteranno Scicli verso dimensioni femminili più consone a una città che guarda a un futuro dove donne e uomini possano lavorare fianco a fianco, nel pieno rispetto della diversità di genere. Grazie a tutte le consigliere –prosegue Carrubba- che hanno seguito l’iter per l’assegnazione, nonché al Consiglio comunale nella sua interezza che ha votato il Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministratori per la cura, gestione condivisa e la rigenerazione dei beni urbani. Ringraziamo l’Amministrazione che ha permesso tutto ciò, in particolare l’assessora Caterina Riccotti, l’assessora Viviana Pitrolo e il geometra Pietro Assenza che hanno fatto sì che la ‘Casa delle Donne’ stia diventando spazio reale e visibile. Un affettuoso grazie non può mancare –conclude Melania Carrubba- agli amici della Casa delle Culture che ci hanno sempre accolto con spirito generoso e fraterno. Ci vediamo all’inaugurazione appena appronteremo la Casa per la città”.