Reparto dialisi via dall’ospedale Busacca, il Sindaco: “Va subito ripristinato”

Giannone preoccupato per il trasferimento del servizio negli ospedali di Modica e Ragusa. Stessi timori per Scicli al Centro: “Disagi non indifferenti per i pazienti”

-Pubblicità-

SCICLI – L’ospedale “Busacca” perde un altro pezzo. Il servizio dialisi chiude e lascia il nosocomio sciclitano per traslocare altrove. In questi mesi, all’interno del reparto pare non abbia funzionato l’impianto di climatizazzione. Ciò sarebbe alla base del trasferimento. Una decisione quella dell’Asp che preoccupa molto in città, innanzitutto il sindaco Enzo Giannone.

Già nel mese di giugno -commenta il primo cittadino- era stato sollevato il problema dei condizionatori e dall’Asp c’erano state rassicurazioni pubbliche che si sarebbe prontamente intervenuti. Si chiede ai vertici dell’azienda sanitaria provinciale e alla direzione dell’ospedali riuniti Modica-Scicli di intervenire immediatamente e di ripristinare, nel più breve tempo possibile, il servizio di dialisi al Busacca”.

La cessazione del reparto di nefrologia nel nosocomio sciclitano agita anche il movimento civico Scicli al Centro.

Ci uniamo -si legge in una nota- alle sollecitazioni di pazienti e personale del reparto dialisi del Busacca, affinché venga ripristinato l’impianto di aria condizionata. In mancanza di ciò, i pazienti sciclitani sono costretti a trasferirsi anche fino a Ragusa per ricevere le cure, andando incontro a disagi non indifferenti. Auspichiamo, quindi, una pronta soluzione, per il bene della nostra comunità”.