Laboratorio Scicli dice “no” al grande progetto del centrosinistra

La coordinatrice del gruppo Elisabetta Pacetto: “Non abbiamo partecipato né parteciperemo alle riunioni del csx”

-Pubblicità-

SCICLI – Proseguono gli incontri tra le dieci liste che si collocano nel centrosinistra per preparare alleanze, proposte e candidati, in vista delle elezioni della prossima primavera. 

Quasi tutti i giorni si tengono riunioni. C’è particolare effervescenza nell’area di csx che non lesina energie per fasi trovare pronta alla campagna elettorale per il nuovo Sindaco e Consiglio comunale.

La locomotiva PD è pronta a trainare più vagoni possibili verso il voto del 2022. Pronti all’appello Italia Viva, Partito socialista, Articolo uno, Movimento Cinque stelle, Gruppo promotore Cento passi Scicli, Cittadini per Scicli, + Europa, Azione e UDC. Tutti saranno d’accordo a sposare la proposta lanciata ieri da IV e Ps di indire le primarie per scegliere il candidato Sindaco?

Si lavora inoltre per coinvolgere nel “grande” progetto del centrosinistra l’attuale coalizione che sostiene il primo cittadino, Scicli Bene Comune e Città Aperta.

Laboratorio Scicli, lista civica a cui fa riferimento l’attuale presidente del Consiglio comunale, Rita Trovato, si chiama fuori da questa eventuale “mega” alleanza.

Nella foto Elisabetta Pacetto

La coordinatrice del gruppo Elisabetta Pacetto, dichiara a SVN “di non aver mai partecipato né parteciperà, a simili tavoli politici. Laboratorio Scicli si colloca nell’area centromoderata. Auguriamo a tutte le liste del progetto – conclude Pacetto – un sereno e proficuo cammino”.

C’è particolare attenzione anche su cosa farà Start Scicli, dopo l’abbandono della amministrazione Giannone.