Feste natalizie all’insegna dell’arte a Scicli

Domenica prossima a palazzo Spadaro si inaugura la mostra “Omaggio a Piero Guccione”. La nuova esposizione artistica andrà ad affiancare quella in ricordo di Sonia Alvarez, già inaugurata diverse settimane fa e allestita nella sede del Brancati in via Aleardi. Entrambe resteranno aperte al pubblico fino al 15 gennaio

SCICLI – Saranno delle feste natalizie all’insegna dell’arte a Scicli con il movimento culturale “Vitaliano Brancati”.

A palazzo Spadaro, nelle stanze laterali, domenica prossima (12 dicembre), alle ore 18:30, verrà inaugurata la tradizionale rassegna pittorica del periodo natalizio che il Brancati realizza da quasi 30 anni.

Ventisei artisti siciliani renderanno un “Omaggio a Piero Guccione” con altrettante opere, dei d’après, che fisseranno l’attenzione sui paesaggi, i mari, i fiori, i dettagli e, in certi casi, i colori della pittura figurativa del Maestro. L’esposizione sarà visitabile fino al 15 gennaio.

Tra i pittori – annunciano gli organizzatori -, naturalmente quelli del Gruppo di Scicli, di cui ricordiamo anche la collezione stabile di dipinti nello stesso palazzo Spadaro. Anzi, l’occasione della mostra-omaggio a Guccione darà modo al Comune, di fare un nuovo allestimento delle opere, con un arricchimento particolare: la Cartella di incisioni (sono 10) di Guccione, realizzata a Roma nel 2001, in occasione della riedizione dell’opera di Galileo Galilei ‘Discorsi intorno alle nuove scienze’ con prefazione di Papa Giovanni Paolo II”.

“Queste incisioni – prosegue il movimento culturale – sono di proprietà del Comune. Per anni sono state conservate negli armadi. Adesso rivedono la luce a vantaggio dei cittadini e dei tanti visitatori di palazzo Spadaro”.

In contemporanea si potrà visitare (fino al 15 gennaio) anche la mostra in ricordo di Sonia Alvarez, inaugurata diverse settimane fa e allestita nella sede del Brancati in via Aleardi. “Gli oltre 2 mila visitatori  – commentano soddisfatti l’organizzazione – stanno già a dimostrare la valenza di una scelta e di un’artista che della bellezza figurativa ha fatto una sua costanza di vita”.

Insomma durante le Feste l’arte non mancherà. Saranno tre occasioni per rivedere la bella pittura, un cammino d’arte nel centro storico di Scicli – conclude il ‘Brancati’ – che può determinare un percorso positivo per le tante persone che vogliono visitare la nostra città”.