“No all’utero in affitto”, FdI Scicli fa un bilancio della raccolta firme

La presidente del circolo locale, Darlyn Fidone: “Molto soddisfatta del risultato raggiunto. Petizione firmata anche da persone non appartenenti alla nostra area”

-Pubblicità-

SCICLI – Il circolo Fratelli d’Italia Scicli fa un resoconto della raccolta firme, promossa domenica in città, per dire “No alla pratica dell’utero in affitto”.

In poche ore, ci riferisce il partito, sono state oltre 100 le sottoscrizioni registrate dallo stand, allestito tra via Nazionale e via F.M. Penna. Tante altre persone hanno raggiunto la postazione anche per confrontare le proprie idee con quelle di FdI in merito alla maternità surrogata.

Noi – afferma Darlyn Fidone, presidente del circolo di Fratelli d’Italia di Scicli – non diciamo solo no all’utero in affitto, ma stiamo portando avanti una nostra proposta che è quella di rendere questa pratica in Italia un reato universale anche quando viene fatta all’estero”.

Nella foto Darlyn Fidone

Debbo dire che sono molto soddisfatta del risultato ottenuto domenica mattina. La petizione è stata firmata anche da persone che non appartengono alla nostra area, quindi l’iniziativa ha suscitato un certo interesse al di là delle appartenenze politiche”, ha concluso Fidone.