Scicli: il progetto politico “Civici e progressisti” darà vita alla nuova Giunta

Frecciatina a Pd, Italia Viva e Partito socialista. “Stiano sereni coloro che si preoccupano di fare pronostici sulla futura composizione della nuova compagine…”

-Pubblicità-

SCICLI – “Nelle prossime ore il nuovo progetto politico ‘Civici e Progressisti’ darà vita alla nuova giunta comunale”. Lo scrive in una nota il coordinamento del nuovo gruppo politico nato a sostegno dell’azione amministrativa del Sindaco. “Il compito -si legge nel documento- è quello di portare avanti una nuova prospettiva politica che rinnovi il centro-sinistra e che offra alla città un’amministrazione seria, trasparente e affidabile, aperta e inclusiva, senza personalismi ed appetiti di poltrone. Il sindaco Giannone ha la maggioranza, e si è palesata in modo inequivocabile (nove voti favorevoli) in occasione dell’approvazione del conto consuntivo 2018”. Una frecciatina “Civici e progressisti” la lanciano all’indirizzo del Pd, Italia Viva e partito socialista. “Stiano sereni –prosegue la nota- coloro che si preoccupano di fare pronostici sulla futura composizione della nuova giunta, speculando sull’assenza dell’assessore al bilancio, in realtà assente per motivi personali. Ricevere critiche da Italia Viva, dai Socialisti e da quel che rimane del Pd, non ci sorprende. Siamo abituati alle loro piroette, in questi mesi di dibattito e di confronto hanno dimostrato superficialità e a volte schizofrenia politica, cambiando opinione ad ogni battito di ciglia. Chi nel 2016 ha sostenuto Enzo Giannone e chi in questi mesi si è avvicinato a questo nuovo progetto politico, dimostrando lealtà in consiglio comunale, sa bene che coloro i quali sollevano accuse infondate e critiche sono all’opposizione e vanno a caccia di “Mi piace” sui social diffondendo fake news. Noi siamo al governo –conclude la nota- e abbiamo un compito più delicato e di responsabilità: quello di amministrare con efficienza e trasparenza, soprattutto dopo le ingiuste vicende che hanno segnato negativamente la vita democratica della nostra città”.