Differenziata a Scicli, balzo in avanti. Il Sindaco: “Obiettivo zero discariche”

Si registra una sensibile crescita della percentuale di raccolta. Smaltimento rifiuti, Marino chiede ai cittadini “massima responsabilità”

-Pubblicità-    

SCICLI – La raccolta differenziata a Scicli nel mese di ottobre si è attestata al 70,4%. Il dato è stato diffuso dal Comune. È lo stesso sindaco Mario Marino (è sua la delega all’Ecologia) a dirlo.

La nostra città, dopo i mesi critici legati alla chiusura delle discariche in Sicilia – dice Marino -, sta rialzando la testa e ciò è dimostrato anche dal raggiungimento dell’alta percentuale di rifiuti differenziati”.

“Un risultato importante che ci permette di guardare con maggiore fiducia al futuro prossimo”, prosegue il primo cittadino. Che ha voluto ringraziare pure Sebastiano Vasile, responsabile dell’Ufficio Ecologia, Giuliano Trovato, responsabile del Cantiere Impregico, e tutto il personale della stessa ditta per il cambio di passo che stanno imprimendo nella raccolta dei rifiuti nel nostro territorio”.

Un altro segnale rassicurante – aggiunge Marino – è dato dal fatto che il fenomeno delle discariche abusive, sulla base degli interventi effettuati, della quantità di rifiuti abbandonati e delle segnalazioni ricevute, sta gradualmente perdendo forza. L‘obiettivo è di riportare Scicli a zero discariche”.  

“Chiedo ai miei concittadini – afferma il Sindaco – di essere responsabili e differenziare correttamente. Allo stesso tempo, la Polizia Locale ha già predisposto l’intensificazione dei controlli”.

Intanto nel trascorso fine settimana sono stati messi in atto una serie di interventi per bonificare alcune discariche abusiveTre squadre da sei unità – riferisce il capo dell’amministrazione comunale – sono intervenute nelle seguenti contrade: Genovese, Cancellieri, Catteto, Giarrantini e Timperosse“.

Analoghe bonifiche – continua Marino – sono state effettuate a Playa Grande, lungo la strada del cimitero e in altri siti con minore quantità di rifiuti abbandonatiInvece, una squadra formata da quattro unità è stata impiegata al ‘Fuori Tutto’ di contrada Zagarone, oramai appuntamento periodico per il conferimento di ingombranti e sfalci”.

“Infine cinque squadre da dieci unità sono state impiegate per interventi di scerbatura a Scicli e nelle borgate. Nei prossimi giorni – conclude il primo cittadino – toccherà a Cava d’Aliga”.